Teatro

Ma che bella litigata!

“Provando…Dobbiamo parlare”, quattro ottimi attori per una commedia amara

“Provando…..Dobbiamo parlare”, scritta da Sergio Rubini, Carla Cavalluzzi e Diego De Silva, diretta dallo stesso Rubini, è una commedia che mantiene molto più delle premesse. Forte di un quartetto di attori irresistibili – con Sergio Rubini, uno straordinario Fabrizio Bentivoglio, Isabella Ragonese e Maria Pia Calzone, gli stessi protagonisti della versione cinematografica – impiega poco più di quindici minuti per trovare un ritmo incalzante che avviluppa il pubblico nel dissesto amoroso di due coppie apparentemente serene, se non addirittura felici.

Una borghese, il chirurgo e la dermatologa ovvero Bentivoglio e Calzone, calcolatori e traditori, presi da un ingranaggio lavoro-soldi-successo che li sta stritolando; l’altra schizzata all’incontrario, lo scrittore maturo e la giovane aspirante scrittrice, Rubini e Ragonese, che condividono un attico in affitto nel centro di Roma, lei è una gattina che ha la fobia dei gatti, lui ostenta un finto distacco dall’ansia da successo. E, sintetizzando molto, la prima coppia è di destra, la seconda di sinistra. E siccome gli opposti si attraggono, le due coppie sono amiche, trascorrono insieme le serate e i fine settimana. Una sera qualsiasi la coppia borghese piomba a casa dell’altra e lì passa praticamente la notte….dando vita ad una litigata straordinaria fatta di segreti crudelmente svelati, di domande che aprono scenari meschini, di messe a nudo raccapriccianti. Il copione son solo regge ma, strada facendo, diventa stringente, i dialoghi perdono quella punta di compiacimento che avevano all’inizio della commedia, l’amaro scivola dappertutto e crea situazioni grottesche. Si ride tanto, e un po’ si gioca a cercare chi tra i nostri amici somiglia a qualcuno di quei terribili protagonisti. Perché noi no, noi non siamo ipocriti, né cinici, tantomeno adulteri e spregiudicati…. Rubini ha giocato un gioco molto sottile e intelligente, divertendoci con una sequela di luoghi comuni e il loro immediato ribaltamento.

 

Vista al Teatro Petrarca di Arezzo il 9 febbraio

GIULIA AMBROSIO

12 FEBBRAIO 2016